top of page
  • Vincenzo Dimastromatteo

Festa del Martelletto A.R. 2022/23

Ristorante "Al Faro", Taranto - 01 Luglio 2022

 

L’AMMIRAGLIO ERMENEGILDO UGAZZI È IL NUOVO PRESIDENTE DEL ROTARY CLUB TARANTO MAGNA GRECIA


E’ l’ammiraglio Ermenegildo Ugazzi il nuovo presidente del Rotary Club Taranto Magna Grecia. Il “passaggio del martelletto” tra l’ing. Martino Cecere, che ha presieduto il club nell’anno rotariano 2021/22 appena concluso, e il nuovo presidente è avvenuto presso il ristorante “Al Faro Masseria Saraceno” alla presenza di un gran numero di soci con consorti, invitati e autorità cittadine.

Una serata davvero importante, fondamentale in ogni Rotary Club e fortemente simbolica della continuità nel perseguimento degli obiettivi rotariani.

Con il passaggio del collare da Cecere a Ugazzi si è immediatamente reso concreto e vitale il simbolo della ruota dentata, dell’ingranaggio rotariano sempre in movimento e sempre all’opera.

Il presidente uscente nel suo intervento ha fatto un bilancio delle numerose iniziative e dei progetti portati avanti durante il suo mandato, mettendo in evidenza soprattutto i service realizzati a favore della comunità.

L’intervento del presidente entrante è stato limpido, chiaro, ricco di idee, innovativo e immediatamente operativo: proposte per il mondo della scuola, con un occhio rivolto verso tutte le altre realtà associative del territorio. Il neo-presidente ha chiesto ai soci di essere sempre più coinvolti nei progetti di service, perché prendersi cura e servire gli altri è il modo migliore di vivere, perché cambia non solo la vita degli altri, ma anche la nostra.

Il nuovo anno rotariano dovrà essere caratterizzato dal rafforzamento del clima di amicizia e dell’orgoglio dell’appartenenza. Per conseguire gli obiettivi che il club si prefigge sarà necessario il coinvolgimento e la partecipazione attiva di tutti i soci nonché un’attenta collaborazione con le istituzioni pubbliche, unitamente alle sinergie con gli altri club del territorio e naturalmente con i media.



Alcuni passaggi significativi del discorso del neo presidente:

“…. Ascolterò tutti con attenzione: questo significa parlate con me, esponete le vs idee anche critiche con la max franchezza. Sappiate che nella mia vita professionale ho sempre ricercato ed apprezzato il contraddittorio pertinente e costruttivo, non ho mai negato il dialogo ai miei collaboratori, ho sempre rispettato le diverse opinioni. ………..

1^ - VI PROMETTO che cercherò di essere paziente e tollerante più di quanto non lo sia di carattere…… La vecchiaia (e la PENSIONE?) mi han fatto bene sotto questo aspetto

2^ - VI PROMETTO che profonderò ogni mia ENERGIA fisica, morale, intellettuale per assolvere al meglio questo incarico, per guidare il Club secondo quelli che sono i valori fondanti della nostra Organizzazione: AMICIZIA, FRANCHEZZA, TOLLERANZA, COERENZA, TRASPARENZA, ONESTA’ INTELLETTUALE, SPIRITO DI SACRIFICIO, SPIRITO DI SERVIZIO, LEALTA’ e mi fermo qui……..

…….Il fine ultimo del mio operato sarà il rafforzamento dei legami di amicizia fra i soci, con particolare riguardo ai soci di più recente affiliazione, ed il ripristino di un’atmosfera amicale, serena ed operosa nel Club.

Pertanto, il primo obiettivo sarà il rafforzamento dell’amicizia e della stima reciproca tra tutti i soci, il secondo l’incremento dell’effettivo con l’ingresso di altri soci, possibilmente “giovani", e il terzo l’assiduità ed il coinvolgimento di tutti nelle attività del Club.

L’impegno del Consiglio Direttivo sarà di mantenere snelle e stimolanti le nostre riunioni.

Il Club deve restare “APPAGANTE”………… Il Club, le sue attività devono farci sentire orgogliosi, devono procurarci SODDISFAZIONE e, perché no, DIVERTIMENTO, sano divertimento, come prescritto dalle max autorità rotariane ……………….

Un’ultima considerazione.

So bene che i soci sono il Club, senza soci non vi è alcun CLUB, i soci sono la risorsa più preziosa del Club, ma so anche che il Club è lo SPECCHIO dei suoi soci …………….

Nessuno meglio di un Ufficiale che ha esercitato per anni funzioni di comando, che ha avuto su di sé la responsabilità di gestire uomini e mezzi, che ha provato su di sé la “solitudine del comando”, sa che non potrà mai avere successo, per quanto bravo egli sia, senza un equipaggio formato (addestrato), coeso e dal morale alto.

Quindi, so perfettamente che la vostra esperienza, la vostra collaborazione, il vostro impegno rotariano sono insostituibili e fanno la differenza fra i Club, sono essenziali per conseguire il pieno successo del Club e dei suoi programmi ……E questo chiedo a tutti i soci, AL MIO EQUIPAGGIO ………”



Al termine del suo intervento il neo-presidente ha presentato, come di rito, la sua squadra, ovvero i componenti del consiglio direttivo del club che lo affiancherà e lo supporterà nella realizzazione del suo programma. Fanno parte del nuovo direttivo per l’anno rotariano 2022-2023, Martino Cecere pastpresident, Mimmo Varvaglione presidente incoming, Salvatore Maggio presidente nominato, Vincenzo Tarantini vicepresidente, Angelo Lecito segretario, Nico Monfredi prefetto, Francesco Nastasia tesoriere ed i consiglieri Claudio Andriani, Pino Barbera, Vincenzo Dimastromatteo, Remigia Lasalvia, istruttore di club Rosanna Miolli.

Alla cerimonia hanno partecipato sia l’assistente del Governatore uscente, Sandro Leccese socio del Club Ginosa-Laterza, sia quello entrante, Rosanna Miolli, socia del Club Taranto Magna Grecia.



5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page