• RC Taranto Magna Grecia

I programmi del Rotary per i giovani spiegati al Club da Mastrototaro e Scarascia Mugnozza.

Il presidente Roberto Giua e l’istruttore di Club Enzo Tarantini hanno organizzato, per un secondo momento di formazione, una serata dedicata alla via d’azione del Rotary dedicata ai giovani. Il primo incontro, sull’amicizia rotariana, era stato tenuto dal Pdg e istruttore distrettuale Chino Giuliani.

Per parlare di Scambio Giovani e del Ryla sono intervenuti i rispettivi responsabili distrettuali, Rosario Mastrototaro del Club di Molfetta, e Giacomo Scarascia Mugnozza del Club di Bari che hanno svolto le loro interessanti relazioni per spiegare i meccanismi.

Rosario Mastrototaro, in particolare, è giunto a Taranto accompagnato da tre ragazze che stanno partecipando allo Scambio Giovani: Shannon che viene dagli Stati Uniti, Pauline dal Messico e Antje dal Belgio. Queste fanno parte di un progetto internazionale che interessa mediamente novemila ragazzi l’anno di tutto il mondo, figli di rotariani ma non solo. Possono partecipare allo scambio lungo (l’intero anno scolastico) o allo scambio breve (tre-quattro settimane) o, ancora, al camp (due settimane). Lo scopo è quello di far imparare i luoghi, la cultura e la lingua del Paese ospitante, e creare un sentimento di concordia e di pace fra le nuove generazioni appartenenti a Paesi diversi.

Lo scopo del Ryla, invece – come ha spiegato Giacomo Scarascia Mugnozzi, è formare i leader del futuro. Per questo si selezionano ogni anno circa quaranta giovani fra i 18 e i 30 anni, stavolta non figli di rotariani, e per una settimana fanno esperienze visitando aziende e conoscendo persone che nel loro campo sono diventati leader. Ha concluso la serata, l’assistente del governatore, Antonio Rubino.

Nella foto, da sin. Rubino, Tarantini, Scarascia Mugnozza, Shannon, Pauline, Antje, Giua e Mastrototaro


1 visualizzazione0 commenti